Il blog di Luciana Coén

Archivi del mese: gennaio 2010

si può attraversare la malattia, pur rimanendo consapevoli della sua esistenza dentro di noi. Ma la vita pure rimane dentro di noi e con essa il posto per altre sensazioni belle

Il corpo malato

svanisce

in abbracci

infiniti

ripetuti

che circondano

circoscrivono

attenuano

le ferite.

Il dolore lentamente

si ritrae,

apre al piacere

per una nuova vita

per altri abbracci

altre ferite

altro amore.

A tutti, buona vita

Annunci

aspetto parole inattese sugli abbracci…dare ricevere abbracci dal vero nella letteratura ecc ecc

Da Mare dentro, di Ramon Sampedro: “Abbraccio e dialogo sono l’ideale degli innamorati, e perciò lo sono dell’amore e della vita. il loro desiderio è dialogare stando eternamente abbracciati…Se faciamo parte del tutto, il tutto e il niente devono essere la stessa cosa e partecipare allo stesso abbraccio. se l’universo abbraccia le galassie, le galassie le stelle, il sole la nostra terra, la nostra terra gli esseri viventi, l’essere vivente i suoi atomi e l’atomo i suoi elettroni, allora tutto si abbraccia e mantiene l’equilibrio grazie alle braccia invisibili della gravità o relatività: per merito, cioè, di una legge inesorabile che per ora possiamo solo dedurre dai dati in nostro possesso…”

attendo altre parole inattese….


Benvenuti sul Blog di Luciana Coen.