Il blog di Luciana Coén

Archivi del mese: febbraio 2018

1° andare

E’ sugli alberi spogli

nudi dell’inverno

che i nidi si stagliano

perfetti intrecci

tra i rami

nel cielo velato di neve.

 

2° andare

Oltrepassare la soglia

-forse la porta si è assottigliata;

mi butto tra le braccia

-si aprono

o erano già aperte

e io non le ho viste.

Il calore ci avvolge

anima dentro anima

amore dentro amore.

Le braccia scivolano

cingendo i corpi passati

e attendono

teneramente

quelli che saranno.

 

3° andare

Stai serena

sotto il cielo plumbeo

strappato da fiocchi di marmo

cangianti nei lampi di sole.

 

Stai serena

nella scia ventosa

-trascina sulle foglie

sulle onde mosse del mare

sulle ali degli uccelli

si adagiano morbide sulle folate

e si lasciano trasportare.

 

Stai serena

nell’acqua che dilava

goccia a goccia

ogni traccia trascorsa

e ridona novità

nel candore ghiacciato di una neve

nella trasparenza di un ruscello

nell’immensità di un mare.

 

Stai serena

nella pelle che aggrinzisce

gli anni segnati

nelle impronte cellulari

nascoste nelle pieghe del tuo corpo.

 

Stai serena

nei tratti

illuminati dal sole

-a squarci si affaccia

regalandoti la sua luce

ovunque

sempre

servitore per la tua vita.

 

Stai serena

ringraziando con amore

chi non è più con te

e coloro che lo saranno

e chi ti è rimasto accanto.

 

Annunci

marzo donne san casciano

27 marzo ore 21

presentazione dell’ultimo mio libro

Torno per un giorno

con gli acquerelli splendenti di Rosella Borghi


Errano le parole

da una bocca all’altra

da un pensiero all’altro

da una vita all’altra

in cerca di  silenziosa dimora

-ristoratrice-

o in attesa

della sacra incarnazione

o chissà,

re-incarnazione.

Consumano, le parole,

la loro vita errabonda.

Risultati immagini per parole

 


Dietro il sorriso di una donna

c’è una bimba abbandonata dalla madre;

ci sono sul corpo di un’adolescente

mani pesanti cariche di violenta morbosità

prive del tocco gentile dell’amore.

 

Dietro il sorriso di una donna

c’è la pelle scura

che la fa vedere con altri occhi

ci sono i denti candidi

-brillano sul suo viso

quando le labbra si schiudono nel sorriso.

 

Dietro il sorriso di una donna

c’è la forza prorompente irrefrenabile

delle tante donne e persone

che nutrono e abitano la sua anima

con tutto il loro amore

con le loro storie.

 

Dietro il sorriso di una donna

ci sono gli occhi di una figlia

o di un figlio

che possono specchiarsi nei suoi

nelle sfumature iridate

della gioia e della tristezza

della levità e del dolore.

 

Dietro il sorriso di una donna

ci sono spalle cariche di pesi sovrumani

eppure il passo leggero avanza

come danza nella vita

come danza della vita.

 

Dietro il sorriso di una donna

c’è una promessa d’amore

rispettata fino alla sua giovane precoce morte

contro ogni pregiudizio

di casta di età di contratto.

 

Dietro il sorriso di una donna

c’è una luce potente

-si espande e irradia tutto intorno

a lei, una donna.