Il vento

neanche lui

in questo tempo sospeso

smuove

l’ormai immota altalena

orfana del peso

e mani infantili

che liete la sospingevano.

 

Così appare

nudo

il parco giochi

silente e scolorito

nella quotidiana

breve ora d’aria

pregna di virulenza

e di attesa.