Il blog di Luciana Coén

Archivio dell'autore: lucianacoen

https://www.corriere.it/cronache/19_ottobre_16/lampedusa-mamma-figlio-morti-abbracciati-fondo-mare-scena-straziante-ai-sommozzatori-bc37e702-f000-11e9-81a1-69c10afe61cf.shtml

Senza parole,

per giorni,

io,

e

donne e bambini

senza più voce

nè vita;

qualche borbottio

stentato

infine

risale in superficie.

Ti porto con me

stretto al petto

-doveva nutrirti

latte materno;

ti abbraccio forte

scivoliamo fluttuanti nelle acque

-non più quelle protettive

e calde

del mio grembo;

salate, penetrano in noi

e noi penetriamo in loro

 profondamente

fino a toccare i fondali

del mare sempre più scuro.

Ma non aver paura,

ti proteggo io

stretto a me

cuore su cuore

-stessa vita

stessa morte-

con tanto amore,

in fondo al mare

insieme

ancora.

Annunci

Un impasto denso

-parole sospiri sorrisi urla silenzi-

scivola sulla lingua

rotola sui denti

si adagia sulle labbra.

E attende


danza come studio e ricerca dei gesti, del corpo nello spazio, non solo per gli addetti ai lavori ma per tutte quelle persone che vogliono sperimentare una propriocezione consapevole…un esperimento a Dresda ripreso da un drone…un video emozionante e commovente e un grazie alle professioniste della danza Elena Olimpia e Francesca

 

buona visione e sogni!!!!


rami dentro

Quando il corpo

cederà le membra

e i pensieri ondivaghi

svuoteranno la mente

e i sussulti carnali

saranno ormai esangui

allora,

solo allora,

l’amore radicherà terra

e diffonderà seme al vento

-non più tu io

e neanche noi

ma Tutto.

dentro luce


 

Dedicata ad A.

Procedi con passo lento

immersa in piume di silenzio

avvolta in coltre pregna di ricordi

pungono l’anima

tacciono l’urlo dolorante

perso nell’infinitudine delle cellule

nell’attesa si spezzi la spina

-rese più morbida e rossa e vellutata

la rosa.24aprile2017 134