Il blog di Luciana Coén

Archivi categoria: amare

Ex

Amarci

tenera fatalità.

 

Lasciarci

dolorosa necessità.

 

Incogniti incedono i giorni.

 

Troverò pace e riposo

nell’essere stata (forse)

amata

e mai (forse) intimamente

accolta

conosciuta.

 

Pennellate lievi sfumano

la luce i colori.

Annunci

Lo sguardo dell’amore

non ha il colore

degli occhi

che si sprofondano

l’uno dentro l’altro:

ha il colore della luce

della vita

che si donano

nell’intima vibrazione

-forte travolgente sacra.

 

11novembre2017 099


21marzo2017 003

Un’altra bocca

altre labbra

accolgono il mio respiro

gocce di saliva si mescolano

altri occhi penetrano i miei

un calore nuovo ci avvolge.


Noi

abbiamo divorziato.

E’

l’ultimo noi

che ci accompagna

fino allo scioglimento.

Tu ed io,

io e te

ognuno riprende

la propria mulattiera.

(Mi/ti/ci) amerai ancor di più

nell’assenza

del domani insieme

nello srotolarsi

del filo invisibile

-anime vaganti

anime nel vento

anime disgiunte

anime in cammino

anime nel sorriso

dell’incontro volato

appeso allo spicchio

di luna calante.

 

Abbiamo

ripercorso gli stessi luoghi

salito le stesse scale

seduto sulle stesse sedie

calpestato le stesse pietre

con passi grevi

come riavvolgendo un nastro

-in una luce però autunnale

intabarrati a proteggerci

dal freddo del dolore

gli sguardi rivolti altrove

il sorriso spento sulle labbra

le parole mute dentro il cuore.

Un nastro riavvolto.


telaio mano

Non saranno

fogli e firme

a sottrarre la trama

all’amore.

Il tempo

lo spazio

il nulla

nel tutto

rintracceranno

l’ordito della vita

-tessuto amoroso

mai liso.

Penelope della vita.