Il blog di Luciana Coén

Archivi categoria: lutto

1463719021368

Cosa cercano i passi

che conducono

ancora

all’ultima sua dimora?

La vita non è più

il corpo ormai custodito

nel marmo

nel ritrovato

calore coniugale:

ma le impronte

solcate e ri-solcate

camminano

nell’anima

-aleggia tra le mura

e sorride

finalmente serena

dell’amore riunito.

Annunci

Solo con la tua morte

si (ri)apre il dialogo.

Cerco, desidero

insieme al tuo volto

la bocca muta

o usata solo per brevi

quotidiani fonemi.

Le parole che arsero

prima di essere pronunciate

finiscono nella mia voce

che si rivolge a te,

oggi,

libere ormai da ciò

che fummo,

che siamo state

insieme

nella vita.


Sento il lutto avanzare

impigliarsi nei fili

dei ricordi

attorcigliarsi

nella sfilacciatura

delle ciglia

mentre lacrime

ammorbidiscono la pelle.

 

Cercare la voce

le parole

il lenimento

nella tua assenza.

 

Una nuova musica

traspare

dai filamenti

che lasciasti

in quel pieno

di corpi doloranti

che ascoltavi

e fecondavi

con la tua presenza.


Un granello di polvere

un sospiro una nota

un clamore sinistro

una nuvola di pulviscolo

denso

irrespirabile

pieno di terra il respiro

un coro di voci bianche

si inerpica sulle macerie

sempre più lieve

lontano

sussulto di umanità

sbriciolata

persa

mai adulta sarà.

 

1471375027116-1

 


Quel giorno

Mercurio

sbattendo le sue piccole ali

ai piedi

scese su di te

ti sollevò

abbracciandoti.

Eri già eterea

leggera,

ci avevi ormai salutato,

rimaneva il tuo guscio.

Poi anche quello svanì,

nelle sue  ceneri

-riposano adagiate

nel grembo materno.

Sei tornata là

da dove sei venuta.

Con amore.

 

IMG_20160903_181709