Il blog di Luciana Coén

Archivi tag: parole

30dicembre2017 009

 

si chiude il 2017 fra poche ore:

nessun particolare bilancio di un anno intenso vivo complesso.

Solo ricordare due sentimenti  prepotentemente emersi:

Si è rafforzata l’amicizia (senza distinzione di genere);

  si è valorizzata e “usata” la solidarietà e complicità femminile

con le figlie, le amiche, le donne incontrate e conosciute anche solo per breve tempo, quel tempo necessario a sfiorarsi reciprocamente.

Ringrazio chi ho perduto per la presenza donatami finchè non è andato altrove; ringrazio chi con la sua vicinanza mi ha accompagnata oltre la perdita,

permettendomi ancora di guardare  avanti.

Un particolare, forse insolito, ringraziamento, da me lettrice accanita, ai traduttori per il loro importantissimo e complesso lavoro nel riportare nella nostra lingua parole sensi frasi significative pregnanti di scrittori in altro idioma.

La loro capacità e abilità interpretativa  e di riscrittura dei testi  credo sia pari all’abilità di coinvolgimento dell’autore che traducono. Grazie!

A tutti, ma proprio tutti, l’augurio per un sereno intenso luminoso 2018

30dicembre2017 007

Annunci

tornoperungiorno_copertina

 

in uscita nei prossimi giorni….

grazie a Rosella per l’acquerello di copertina, grazie a Marta per la prefazione

 

 

buona lettura!!!

 

 


Solo con la tua morte

si (ri)apre il dialogo.

Cerco, desidero

insieme al tuo volto

la bocca muta

o usata solo per brevi

quotidiani fonemi.

Le parole che arsero

prima di essere pronunciate

finiscono nella mia voce

che si rivolge a te,

oggi,

libere ormai da ciò

che fummo,

che siamo state

insieme

nella vita.


Polvere. Finissima polvere.

Silenzio. Assoluto silenzio.

Assenza. Assoluta assenza.

Riposo. Nell’assoluto riposo.

 

Spegnerò le parole

come luci

all’approssimarsi della notte

e sarà il buio

l’assoluta assenza di luce

che, forse,

riporterà voci

impressioni immagini.

Poche altre parole ancora

suoni sempre più impercettibili

significati sempre più incomprensibili

vuoto pieno di parole non-senso.

Fino alla prossima luce,

l’albore che ci rischiarerà

ancora.

gennaio2017-009

foto di Elena Cencetti, proprietà riservata  ©